Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
Vai al contenuto

Sensibilità

In un mondo in cui le emozioni si esprimono tramite il web e i rapporti sociali sono diventati formalità, l'essere sensibili spesso è vista come quella "cosa fuori luogo."

Per una questione di esibizione, la sensibilità stessa è strumentalizzata in determinati momenti, facendola diventare una cosa virale o altri scopi, ma parliamo di simulazioni, non di realtà. Ma quando si esce da questi schemi, spesso, si viene visti in maniera strana.

L'essere sensibili è la capacità di percepire sensazioni di tutto quello che abbiamo intorno inglobando anche noi, andando oltre la logica, lasciandosi coinvolgere quindi dalle circostanze.

Ad esempio, il ritrovarsi in un posto triste, e di conseguenza lasciandosi coinvolgere dalle sensazioni, rievocando ricordi e pensieri che spingono l'umore a cambiare di conseguenza. Così l'inverso in una situazione di gioia o altro.

Insomma, abbiamo questa capacità di vivere costantemente di sensazioni.

Capita quella mattina di risvegliarsi con un determinato umore e lo stesso va a interagire con le nostre sensazioni, dando quella tonalità di colore diverso a tutto ciò che andiamo a guardare.

Non esiste logica con le sensazioni.

Ad esempio, L'odore del pranzo ci fa scattare quelle sensazioni, andando a ricordare determinati momenti.

Oppure il toccare con mano un libro, sfogliarlo, sentire quel odore di carta, tutte cose che ci conducono a delle sensazione profonde che fanno scattare in noi ricordi e momenti.

Penso che le sensazioni siano un filo conduttore che lega direttamente con la nostra anima. Un modo per comunicare con la nostra stessa anima, in base alle percezioni che scattano tramite tutto ciò che ci circonda.

L'ascoltare il vento che smuove le foglie, il suono della pioggia, oppure chi ama la stagione estiva, ascoltare il suono del mare, le onde che si mescolano con le voci dei bambini che giocano, oppure il camminare per strada sentendo il mormorio della gente, il caos della città come l'ascoltare la natura distesi su un prato.

Insomma tutte sensazioni che vanno a toccare nel profondo, facendoci vivere attimi intensi con noi stessi.

Le sensazioni aiutano a ritrovare la pace interiore.

Se si è agitati, felici o qualsiasi umore, le sensazioni sono sempre presenti, facendoci indirettamente rendere conto di essere vivi, andando oltre a qualsiasi spiegazione facendoci comprendere concretamente la distinzione tra la natura e l'artificiale.

Le sensazioni sono la voce della nostra anima che va a interagire con tutto ciò che riguarda la nostra vita.

DomenickStyle

5 thoughts on “Sensibilità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: