Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
Vai al contenuto

Musica

Siamo circondati di musica. La vita stessa è musica.

Quando parliamo di musica il pensiero subito finisce, e rimane, sulle canzoni. Il cantare rappresenta una forma d'arte. È esprimere messaggi sotto una forma diversa dal generico parlare.

Anche il parlare è un'arte, tramite il linguaggio si è capaci di trasmettere emozioni.

Gli animali comunicano tra di loro con un linguaggio, l'ascoltare di diversi suoni per loro sono come parole per noi. Anche gli animali sono espressione di arte.

Il singolo suono è un linguaggio universale, perché abbiamo la capacità di abbinarlo a una determinata cosa. Diversamente dalla musica che è un insieme di suoni che conducono la nostra percezione altrove.

Tutto questo è musica. L'ascoltare una persona che parla, il tono di voce, il timbro della voce, tutta musica che riesce a condurci facilmente a riconoscere le persone anche a occhi chiusi.

Noi siamo fatti di musica, dalle parole ai rumori che produciamo, siamo arte senza rendercene conto.

La musica è un insieme di suoni, potremmo definirli "rumore" perché nel momento in cui ascoltiamo un brano è come ascoltare il suono del mare, della città, della natura solamente sono suoni mescolati.

Fare musica significa riuscire a condurre l'ascoltatore in una determinata fase. Quando diciamo "questa canzone mi piace!" Significa che il suono della base musicale ci conduce mentalmente a una determinata fase che ci rilassa, o che ci fa riflettere meglio oppure ci fa suscitare qualsiasi sensazione.

Tutte percezioni che nella realtà le potremmo ritrovare stando in determinate situazioni, oppure andando in determinati luoghi o facendo determinate cose.

La musica, sostanzialmente, ci semplifica la ricerca di luoghi e situazioni per provare determinate emozioni o sensazioni.

Ma fondamentalmente siamo noi la musica.

Avete presente la sensazione di rilassamento quando ricevete un massaggio? Sostanzialmente chi esegue quelle determinate tecniche di massaggi, sta favorendo il rilassamento dei muscoli. C'è una spiegazione logica alla base, legata ad andare a sciogliere quei "nodi" muscolari e altro. E la musica?

La musica aiuta a stimolare emozioni, ma non esiste un "codice" preciso, parliamo di determinati suoni che possono far scattare in noi determinate reazioni, percezioni, sensazioni, emozioni, indistintamente dalla persona che ascolta.

Il suono della forchetta nel piatto, quando si mangia, avete presente? C'è chi non riesce assolutamente ad accettare quel suono, perché lo infastidisce, c'è chi addirittura lo irrita a tal punto da non resistere. Mentre c'è chi rimane indifferente. Stiamo parlando di un suono, immaginate una musica con un mix di suoni simili a quello della forchetta nel piatto.

In sostanza la musica è personale, non esiste una musica percepita allo stesso modo da tutti, perché ognuno di noi è unico, non esistono copie.

La musica non potrà mai morire fin quando esisterà vita. Ed è una cosa meravigliosa.

DomenickStyle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: