Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
Vai al contenuto

Evoluzione

 

Qualcosa nell'evoluzione dell'umanità è andata storta di sicuro. Oppure per volere di qualcuno:

"questa evoluzione non s'ha da fare, ne domani, ne mai"

Di cosa sto parlando precisamente? Parlo della mancata evoluzione riguardante le condizioni di vita delle persone e del mondo, in generale. Tutti lo sappiamo, ma si cerca di sotterrare e di evitare, per timore dei poteri forti o perchè, infondo, a noi ci sta bene infondo così, perchè il problema non tocca il personale.

Durante le guerre mondiali, c'è stato un avanzamento di tecnologia pazzesco, passando dalla trincea agli aerei da guerra. Certo tutto questo piombo non serve per sopravvivere, però dopo questa fase, nella ricostruzione c'è stato un avanzamento che è andato a cambiare le condizioni di vita, introducendo tecnologie inesistenti prima, i macchinari nelle fabbriche, la famosa catena di montaggio, introducendo gli elettrodomestici in casa, insomma tutta un'evoluzione che non sto qui a narrare perchè lo sappiamo benissimo. Ma qual'è il punto?

Oltre a questo avanzamento seguito dell'emancipazione su tanti aspetti, avvenuta costantemente nel tempo, infondo presenta diversi temi che, guarda caso, vengono ignorati, quindi tutto questo potenziale in realtà, secondo il mio punto di vista, non viene per niente sfruttato fino infondo.

E perchè non viene sfruttato? Perchè i grandi poteri che gestiscono e controllano questo mondo (politiche - mafie - religioni) vanno a puntare sempre su tutto quello che riguarda e crea il "business". Ma quando si va a parlare di evoluzione che tocca quel business, mirando a modificare o addirittura annullare, allora si corre ai ripari. I grandi poteri in questo caso cercano di sotterrare la diffusione di determinati pensieri, perchè andrebbe a sconvolgere quel flusso economico.

Passo agli esempi, in modo tale da inquadrare quello che sto dicendo. Avete mai pensato, con le scoperte e tutti i vari sviluppi che ci sono stati nei diversi campi scientifici in generale, non si è ancora arrivati trovare quel sostituto valido e definitivo, del prestigioso petrolio?

Non ci credo, e qualsiasi cosa si dica, non ci crederò mai. Parliamo di 100 anni di storia del petrolio, 100 anni di inquinamento costante e progressivo nel tempo, 100 anni di morti a causa di questo. Ma cosa significherebbe sostituire il petrolio? Lo stato più ricco del mondo (no, non parlo dell'America), il Qatar (lo so, il nome ricorda qualcosa, non vi sbagliate!) senza la sua principale fonte di guadagno (il petrolio) che fine farebbe? Gli Emirati Arabi? E tutti quei stati che sfruttano le piattaforme petrolifere? (Stati Uniti, Canada, Arabia Saudita, Cina, India, Indonesia, Australia, Sud America, Regno Unito, Norvegia, Africa, Kazakistan, Iraq, Iran, Azerbaigian, la lista è pubblica nel web.) Si andrebbe a creare una reale e seria crisi mondiale, esattamente: la terza guerra mondiale.

Si bloccherebbe tutto, senza petrolio non ci sarebbe più alcun tipo di produzione, e tutti noi entreremo in una crisi mentale, le macchine si bloccherebbero, le fabbriche si fermerebbero, la vita quotidiana rallentata, bloccata, aerei fermi, treni fermi, buss fermi, tutto fermo. Quindi si arriva a pensare che, infondo ci fa comodo questo sfruttamento del petrolio, e ci aggiungiamo una frase a effetto: la vita va vissuta nei migliori dei modi.

E le energie? Cioè noi paghiamo per le infrastrutture, le concessioni e ovviamente le tasse, per avere la corrente elettrica. Ma al di fuori di quello che ne traggono i grandi poteri da noi "plebei", di per se questa energia, davvero ha un costo? dopo oltre 100 anni di storia, non si è ancora arrivati, ad esempio, creare un'alternativa reale e consistente al nucleare? Diciamo che il discorso è identico a quello del petrolio. Lo so che ci sono le energie alternative, ma parliamo di energie che per i tempi che corrono, con la tecnologia e le risorse a disposizione, veramente non c'è una reale intenzione da parte dei grandi poteri a introdurre.

E potrei continuare all'infinito con altri argomenti simili? In questo mondo esistono menti in grado di creare cose assurde, scienziati di altissimo livello, eppure a determinate cose si va oltre, lasciando tutto così com'è. Com'era 100 anni fa.

Tutta una strategia di marketing. E' noto a tutti l'impatto ambientale che si sta verificando, ma si lotta poco, ansi quasi per niente, perchè gira tutto intorno a questo concetto: se non ci fossero i problemi, non avrebbe senso mettere a disposizione delle soluzioni. Quindi, infondo, siamo un po' tutti corrotti, non solo chi sta ai vertici dei grandi poteri, ma anche il più piccolo, perchè ci mangia.

Si fa "business" sulle malattie, penso ai tumori e tutte quelle malattie che ancora, inspiegabilmente, non esistono soluzioni. Sulle disgrazie, penso che quando avvengono determinate sciagure con popolazioni sofferenti e i grandi poteri a pensare le burocrazie seguendo regole e leggi nei salotti. Penso a tutto l'impatto che subisce l'atmosfera, animali che si estinguono e un territorio brutalmente sfruttato per creare e far girare l'economia.

Penso che tra tante evoluzioni ci siamo dimenticata quella più essenziale: l'evoluzione umana.

Evoluzione a convenienza.

DomenickStyle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: